Archivio della categoria: Libertà

Parlava con autorità. Liberazione dell’indemoniato nella sinagoga (IV Dom. T.O. B) (Mc 1,20-28)

1. INTRODUZIONE E SENSIBILIZZAZIONE

Presentazioni iniziali

Presentazione facilitatore,

Tema; cerchiamo luce, verità amore, autenticità, nelle buie vie della vita

Regole

Invoc.  S.Santo              …che ci aiuti nella ns. ricerca…

Associazioni:

  • Telo delle tenebre
  • Telo della luce (posto sopra il primo … le fa scomparire)

Emersione del bisogno desiderio

Quale passettino in più, rispetto all’essere maggiormente nella luce dell’Amore (1 minuto di silenzio con musica…)

Presentazione gruppo, con condivisione del desiderio

 

2. INcontro con la parola

Visualizzazione guidata:

Immagina di essere, di sabato, nel giorno di Dio, in una sinagoga. Ci sono tante persone alla ricerca di Dio, desiderose di essere liberati dal male; stanno attendendo chi, parlandogli, gli insegnerà a vivere meglio. E proprio oggi succede qualcosa di straordinario …, sono tutti stupiti perché sta parlando Gesù …, un maestro totalmente diverso …; non è come i soliti scribi di turno; lui non usa forbite parole formali, calate dall’alto; è un uomo amorevole che si avvicina a loro; che racconta concretamente ciò che ha sperimentato e operato, in spirito di verità e di amore. Le sue parole sono vere, vissute, autorevoli e non teoriche e vuote. Ma a un tratto si sente una voce  di una persona che si lamenta: “sei venuto a rovinarci”…, urla infastidito rivolto a Gesù…, é posseduto da uno spirito maligno che non può più starsene tranquillo in quell’uomo; davanti a Gesù la sua falsità viene svelata; persino quando cerca di definire Gesù, lo chiama “il Santo di Dio”, si sente che si esprime senza amore …, teorizza anche lui, come gli scribi. E così Gesù gli dice “taci … esci da lui”; e subito libera quell’uomo da quello spirito malefico che gli impediva d’ amare. E allora immagina le reazioni della gente …, ancora più stupiti tutti riconoscono che Gesù non solo parla con autorevole verità ma fa ciò che dice, libera dal male, apre all’amore. Si accorgono della grande differenza tra un vero maestro ed uno vuoto d’amore; sentono che solo Gesù può aprirli alla loro autenticità.

Drammatizzazione semplificata:

dei personaggi presenti nel momento in cui la persona viene liberata.

tra i personaggi, posti intorno a

  • Gesù:
  • la persona liberata
  • lo spirito maligno            (distinti ma inizialmente vicini)
  • uno scriba
  • un discepolo di Gesù
  • Uno della folla

Tutti i partecipanti restano personaggi, non indossando i teli.

Ognuno dice come si sente in quella situazione
e ad un secondo giro da un messaggio rivolto ad uno degli altri personaggi.

Partecipazione

 

3. preghiera conclusiva

Davanti all’Icona di Gesù

“Si stupivano perché parlava ed agiva con autorità; con autenticità ed efficacia”…

Con lo stesso stupore, cosa abbiamo colto in Lui? Lo portiamo in preghiera

Padre nostro

Mc 13,33-37 – I DOM AVVENTO B


“LIBERI PER ATTENDERE”

Continua a leggere